Emanuele Felice

Nel 2015 il prestigioso premio Balzan per le scienze sociali è stato assegnato a Joel Mokyr, “per il pionieristico collegamento tra le scienze economiche e la storia”. Mokyr (1946) si è occupato soprattutto di storia della tecnologia e della rivoluzione industriale. Nei suoi libri più importanti, affreschi ampi e brillanti dove si fondono cliometria e interpretazioni qualitative, Mokyr ha saputo coniugare l’analisi storica con le nuove teorie evolutive e cognitive, evitando le spiegazioni monocausali. Il solido approccio interdisciplinare gli è valso riconoscimenti ben oltre i confini dell’accademia. Il giorno della premiazione – a Berna, il 13 novembre 2015 – Emanuele Felice lo ha intervistato sui temi fondamentali della storia globale: come e in che modo si è formato il mondo moderno, perché sul piano tecnologico e produttivo l’Europa riuscì a superare tutte le altre civiltà del passato.

Only in it